Build your future!
Build your future!
Build your future!
Build your future!
Build your future!

RAGAZZA ALLA PARI

APE Au Pair & Education organizza il tuo soggiorno come ragazza alla pari all’estero seguendoti e consigliandoti dal primo incontro informativo, in ufficio o via skype, fino al termine del programma.

In particolare:

  • offre una consulenza riguardo l’esperienza alla pari (requisiti, compilazione della modulistica, documenti necessari);
  • seleziona la famiglia più adatta alle tue esigenze;
  • offre, durante tutto il soggiorno, un servizio di assistenza continuo sia dall’Italia, sia in loco mediante i nostri corrispondenti all’estero;

I soggiorni alla pari sono organizzati in conformità con le normative vigenti in materia: Accordo del Consiglio Europeo n. 68, Strasburgo 1969; Legge Italiana n. 304/1973; principi stabiliti dall’European Committee for Au Pair Standards (ECAPS);

Per garantire l’alta qualità del servizio ed il successo dell’esperienza APE si avvale della collaborazione di rinomate società straniere operanti da anni nel settore degli scambi culturali.

APE propone soggiorni alla pari nei seguenti paesi:

Ragazza alla pari in
Gran Bretagna

Ragazza alla pari in<br />
Gran Bretagna

Ragazza alla pari in
Irlanda

Ragazza alla pari in<br />
Irlanda

Ragazza alla pari in
Francia

Ragazza alla pari in<br />
Francia

Ragazza alla pari in
Cina

Ragazza alla pari in<br />
Cina

Per saperne di più prenota subito un colloquio informativo gratuito nel nostro ufficio o via skype!

Ragazza alla pari: cosa significa?

Ragazza alla pariLavorare come ragazza alla pari (definizione dal francese “au pair”) significa trascorrere qualche mese all’estero presso una famiglia ospitante straniera vivendo come un membro della stessa. L’au pair si occupa dei bambini e di piccole faccende domestiche in cambio di vitto, alloggio (in camera singola) ed un rimborso spese.

Il lavoro alla pari è un’ottima opportunità per immergersi completamente in un’altra cultura   migliorando le proprie conoscenze linguistiche. E’ inoltre un’occasione per arricchire il proprio curriculum di un’esperienza internazionale che dimostri, oltre alla capacità di conversare in un’altra lingua, le proprie capacità di autonomia, responsabilità ed adattamento.

Requisiti:

  • età compresa tra i 18  ed i 30 anni;
  • essere cittadino dell’UE;
  • non avere precedenti penali;
  • avere una conoscenza media della lingua del paese di destinazione (A2 – B1);
  • avere esperienza con i bambini (baby-sitting, scout, volontariato, tirocini presso scuole/asili…);
  • possedere un diploma di scuola media superiore e/o laurea;
  • non fumare;
  • avere un buono stato di salute (fisica e mentale);
  • Essere flessibili riguardo la città/località di destinazione;
  • essere in possesso dei documenti necessari per l’espatrio;
  • Inoltrare la domanda completa di documentazione richiesta almeno 3-4 mesi prima della partenza.

Mansioni e rimborso spese:

L’au pair deve principalmente occuparsi dei bambini, in particolar modo essere in grado di:

  • preparare i bambini al mattino per andare a scuola (lavarli, vestirli, accompagnarli);
  • Cucinare un pasto semplice;
  • Organizzare attività ludico – culturali (giocare, leggere insieme ad alta voce, fare i compiti);
  • Accompagnarli alle varie attività extra-scolastiche;
  • Fare loro il bagno ed aiutarli ad andare a dormire la sera.

La ragazza alla pari, inoltre, deve contribuire allo svolgimento dei più comuni e leggeri lavoretti domestici, quali:

  • Spolverare e riordinare;
  • Occuparsi della camera dei bambini (fare i loro letti, mettere in ordine, organizzare il loro guardaroba, aiutare a lavare e stirare i loro vestitini…);
  • Aiutare ad apparecchiare e sparecchiare tavola ed, in generale, aiutare a mettere in ordine la cucina dopo i pasti;
  • Vuotare e riempire la lavastoviglie;
  • Tenere in ordine la propria stanza ed il bagno utilizzato.

L’au pair lavora circa 25-30 ore settimanali (5/6 ore al gg) oltre a 2 o 3 sere di baby-sitting. Ha diritto ad un giorno e mezzo liberi a settimana (almeno una domenica al mese) e ad una settimana di ferie retribuita ogni 6 mesi di soggiorno.

Percepisce un rimborso spese (pocket money) di circa 300 euro mensili oltre a vitto e alloggio gratuiti.

Famiglia, corsi di lingua e… Assistenza continua!

Tutte le famiglie ospitanti sono accuratamente selezionate dai nostri referenti all’estero che le incontrano personalmente e ne verificano l’affidabilità.

Tramite i nostri collaboratori internazionali garantiamo a tutti i partecipanti al programma:

  • Assistenza continua in caso di necessità (in loco e dall’Italia);
  • Consulenze personalizzate in merito all’eventuale frequenza di un corso di lingua.

Candidarsi “au pair” … in 10 mosse!

  • Incontro informativo/conoscitivo gratuito (in ufficio, via skype o telefonico);
  • compilazione della modulistica e consegna dei documenti richiesti;
  • colloquio motivazionale con test di lingua;
  • versamento dell’ acconto ad A.P.E.;
  • ricerca della famiglia ospitante;
  • colloquio via skype con famiglie interessate al profilo del candidato;
  • accordo tra le parti e firma LOI (Letter of Invitation);
  • acquisto del volo;
  • versamento del saldo ad A.P.E.;
  • … Preparativi per la partenza in questa avventura da ragazza alla pari!